28 giugno 2006

penserai a me lo so. penserai a me un giorno anche lontano che sia...questo mi basta. mi accontento delle briciole mentre sul fuoco abbrustolisce la mia pannocchia penso a te. ti penso in mezzo al fumo, in mezzo a quell'odore che mi porta lontano dove le spiagge bianche si sbriciolavano di azzurro, mentre guardo le foto vedo le tue mani sulle mie spalle, mi toccavi, mi sorridevi, mi abbracciavi. sembra passata un eternità. un eternità.

metà della mia vita
metà della tua vita.
fanno una vita intera

giulio

1 commento:

barbara ha detto...

arrivano segnali di fumo, da casa tua. ma anche qui non si scherza: arrostisco le parole sullo spiedo.

sempre in bilico, come un equilibrista pagliaccio sul filo interdentale.

baci a giulio